17 dicembre 2017

Quel buco di inciviltà

Caro Direttore, Ci sono immagini capaci di spiegare e mettere in evidenza la natura umana più di mille parole. Questa è di quelle. Al centro 8 di Maccarese avevamo deciso di esporre questo striscione per esprimere il nostro dissenso verso il progetto di raddoppio dell’aeroporto di Fiumicino. Lo abbiamo fatto civilmente anche se in uno stato di ansia e preoccupazione derivante dell’incertezza per il nostro futuro sotto esproprio. Ebbene qualcuno ha voluto esprimere la sua contrarietà a questa idea non alla luce del sole e nelle sedi proprie ma nel buio della notte come si conviene ai ladri e ai vigliacchi. Un buco dell’intelligenza, dell’educazione e della coscienza che mette in luce un malessere di qualcuno che non trova il coraggio di esternare civilmente le proprie idee oppure il gesto di qualche piccola lobby che vede nel raddoppio dell’aeroporto un possibile business. Rimane questa ferita che amareggia e sconforta soprattutto chi per anni si è impegnato con dedizione e serietà nel combattere questa inutile e dannosa speculazione. Un appello: chiunque tu sia, esci dall’ombra e dai dignità alla tua misera esistenza. Non vergognarti delle tue idee vergognarti dei tuoi comportamenti. No al raddoppio dell’aeroporto di Fiumicino. Grazie.

Ing. Andrea Guizzi

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli