25 settembre 2017

Raccolta differenziata, approvato il progetto

Come strumento per il raggiungimento degli obiettivi di incremento della raccolta differenziata, si pone in un’ottica di radicale cambiamento rispetto all’attuale sistema di raccolta dei RSU.La trasformazione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, così come attualmente organizzato, in un sistema di raccolta “porta a porta” è il principale obiettivo dell’Amministrazione: tale obiettivo sarà raggiunto attraverso la graduale introduzione di tale sistema nelle aree urbanizzate del territorio comunale fino a coprire, nell’arco temporale dell’appalto, la totalità della popolazione concentrata nelle stesse. Il secondo importante obiettivo individuato dall’Amministrazione è quello di modificare, nelle aree del territorio che continueranno ad essere temporaneamente (secondo gli obiettivi di diffusione del sistema “porta a porta”) o stabilmente (aree rurali, case sparse) servite da un sistema stradale, l’attuale sistema di raccolta multi-materiale in un sistema mono-materiale per le frazioni di rifiuto valorizzabili. Tale scelta permetterà di conseguire notevoli economie  sui costi di smaltimento in discarica, eco-tassa, ristoro ambientale,ecc. nonché contribuirà al raggiungimento degli obiettivi di incremento della raccolta differenziata fissati dall’Amministrazione. Fermo restando il principio di economicità ed efficienza alla base della scelta in tal senso fatta dall’Amministrazione comunale, potranno essere previste forme di raccolta congiunta di frazioni di rifiuto valorizzabili solo  se sarà comunque garantita una  qualità  ottimale  delle singole frazioni,  tali  da poter essere ricevuti dai Consorzi di Filiera. Al fine di verificare i risultati ottenuti rispetto agli obiettivi fissati da’’Amministrazione, il progetto guida prevede l’obbligo per l’impresa che si aggiudicherà l’appalto di rilevare costantemente i dati necessari alla valutazione della efficienza del servizio come la qualità, il peso, la provenienza e la destinazione di ogni singolo rifiuto. Nel progetto guida sono stati definiti, oltre all’attività principale della raccolta dei rifiuti urbani con le novità sopra ricordate, anche una serie di servizi complementari, come lo spazzamento meccanizzato e manuale delle strade e delle aree mercatali, il lavaggio delle aree pubbliche, vie, piazze e lungo mare nel periodo estivo, la rimozione di rifiuti, anche pericolosi, abbandonati lungo le strade ed aree pubbliche, anche in strade ed aree poste fuori del perimetro urbanizzatoParticolare cura è stata riposta nella definizione di modalità di interazione ed informazione per i cittadini, attraverso l’istituzione di un Numero Verde, che sarà reso pubblico attraverso una mirata campagna di informazione, ed una segreteria telefonica attiva sull’intero arco delle 24 ore per le richieste e/o segnalazioni dei cittadini. La campagna di sensibilizzazione ed informazione, prevista dal progetto guida, sarà caratterizzata da  interventi  incisivi  e  non  generici  con  una  serie  di iniziative   il cui   scopo sarà   quello di far sentire i cittadini partecipi in prima persona al successo  del  servizio, stimolandoli alla responsabilizzazione e a comportamenti corretti. “Vogliamo che la nostra città sia più pulita e conseguentemente più bella – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Pasquale Proietti – e siamo convinti che con l’attuazione di questo progetto ciò sarà possibile. Anche perché la società che si aggiudicherà la gara del servizio sarà obbligata a rispettare le regole da noi imposte e gradualmente tutti i nostri quartieri saranno in grado di differenziare i rifiuti. Questo ci consentirà di risparmiare sui costi di smaltimento ma soprattutto consentirà il riciclaggio dei rifiuti con naturale salvaguardia sia dell’ambiente sia della nostra salute”. “L’approvazione di questa delibera – ha concluso il sindaco di Fiumicino Mario Canapini – rappresenta una svolta storica per la nostra città. Finalmente, grazie alla scadenza imminente del contratto in essere per il servizio di raccolta rifiuti, possiamo realizzare il sogno di migliorare la qualità del vivere quotidiano in tutte le località del nostro Comune. La nostra amministrazione farà tutto quello che è necessario per portare la nostra città ai massimi livelli di vivibilità con l’auspicio però che anche i cittadini facciano la loro parte”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli