25 settembre 2017

Rapinavano sul treno, presi

Da tempo sulla tratta ferroviaria non si viaggiava più tranquilli. Nei mesi scorsi, infatti, si sono verificati casi di violenza e di furto, che secondo le diverse testimonianze, risalivano a due stranieri. Le vittime di questi atti erano sempre giovanissimi che frequentano la tratta ferroviaria urbana utilizzata, oltre che per raggiungere l’aeroporto, anche per recarsi in vari centri commerciali della zona. Così gli Agenti del Commissariato di S. Paolo hanno immediatamente attivato le indagini per trovare i colpevoli. Dopo una serie di ricerche si è scoperto che gli artefici delle rapine erano due romeni di vent’anni, che sarebbero stati riconosciuti anche dalle vittime. L’ultimo colpo messo in pratica dai due malviventi è avvenuto nel marzo scorso. In questo caso ci fu la denuncia di due minorenni i quali raccontarono alla polizia di esser stati malmenati con particolare violenza e rapinati di denaro, cellulari e catenine d’ oro da due stranieri, mentre si trovavano all’interno del treno nella tratta ferroviaria Roma – Fiumicino. Così i due, identificati per S.M. e S.V.A., sono risultati essere stati arrestati per altre rapine commesse in danno di viaggiatori della linea ferroviaria con lo stesso modus operandi. Le risultanze investigative degli uomini del Commissariato S. Paolo sono state pienamente condivise dall’autorità giudiziaria, che ha emesso a carico dei due rapinatori ordinanze di custodia cautelare in carcere, eseguite nella mattinata di ieri dagli uomini della Questura.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli