21 ottobre 2017

Rapine in villa, epilogo prevedibile

Una serie di circostanze fanno della nostra cittadina una preda fin troppo facile: le forze dell’ordine ridotte all’osso, le case troppo poco abitate, con recinzioni alte che fanno si che basta scavalcare un cancello per razziare un intero isolato senza essere visti dalle suddette forze, ammesso che si trovino a passare, visto che debbono controllare un territorio enorme e ripeto, sono troppo pochi. Certo, avremmo potuto già da tempo cercare di dotarci di videosorveglianza stradale, cosa che funziona in tutto il mondo…. Ladispoli, per ultima, visti gli scarsi risultati sta incrementando sensibilmente la presenza di telecamere sul proprio territorio ma i nostri eletti, in altre faccende affaccendati, evidentemente ritengono che ancora non sia il caso di combattere questa battaglia, probabilmente, come per i dossi dissuasori su viale Viareggio o su viale della Pineta bisognerà aspettare eventi molto più gravi e allora come consuetudine nazionale avremo il paladino che parlerà di emergenza e indossata la toga da antico romano coglierà la palla al balzo sperando di razzolare qualche voto. Mi scuso, sono logorroico, ma sono amareggiato, probabilmente per il fatto che li ho votati anch’io! (Marco)

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli