19 settembre 2017

Regione Lazio, la giunta

Tra le donne ci sono Alessandra Sartore, dirigente del Ministero dell’Economia e delle Finanze dal 2001, che si occuperà dell’assessorato al Bilancio, patrimonio e demanio, e Lidia Ravera, scrittrice e giornalista, alla quale è stata affidata l’assessorato alla Cultura e allo sport.
In giunta anche Massimiliano Smeriglio, vicepresidente e assessore alla Formazione, università, scuola e ricerca, e Michele Civita, assessore alle Politiche del Territorio, della mobilità e dei rifiuti. Entrambi facevano parte dalla squadra di Zingaretti alla Provincia di Roma. Concettina Ciminiello, assessore alla Semplificazione, trasparenza e pari opportunità. Guido Fabiani, assessore Attività Produttive e sviluppo economico. Fabio Refrigeri (nella foto), all’assessorato alle Infrastrutture, alle politiche abitative e all’ambiente. Refrigeri ha ricoperto negli anni numerosi incarichi amministrativi nell’area del reatino. Responsabile, per l’Anci Lazio, delle unioni di comuni e dell’associazionismo comunale dal 2004 al 2009. Responsabile all’Anci dello Sportello unico delle attività produttive e commercio dal 2011. Presidente dell’unione di Comuni della Bassa Sabina. Sonia Ricci è stata nominata all’assessorato all’Agricoltura, caccia e pesca. Lucia Valente, docente associato di diritto del lavoro della Sapienza Università di Roma – Facoltà di Giurisprudenza. Membro del Comitato pari opportunità e del Comitato etico della Sapienza, Università di Roma, è il nuovo assessore al Lavoro. Paola Varvazzo, vice Prefetto Aggiunto. Per anni ha incentrato la propria attività all’interno dell’amministrazione pubblica sui temi dei diritti civili, cittadinanza, condizione giuridica dello straniero, immigrazione e diritto d’asilo. È assessore alle Politiche Sociali. “Sono orgoglioso della Giunta che presentiamo per la qualità delle persone e perchè é stata formata esclusivamente sui due principi chiave che vogliamo portare nella Regione: il merito e la competenza – dice Nicola Zingaretti – Un motivo in più di orgoglio é la forte presenza femminile nella Giunta. Siamo andati oltre la logica del 50%, facendo della Giunta del Lazio quella con la maggiore rappresentanza femminile tra le Regioni italiane. Ora ci aspetta un lavoro molto difficile, vista la situazione dell’amministrazione che troviamo e dell’intera regione. Ma sono sicuro nella capacità delle persone che abbiamo scelto, che insieme alle qualità e competenze dei consiglieri di maggioranza faranno ripartire davvero il Lazio”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli