21 settembre 2017

Rifiuti, battaglia (per ora persa) di civilt

In tre punti diversi della strada, quindi, presumibilmente, ad opera di persone diverse. Inutile ripetere che la discarica è a poche centinaia di metri. Forse meglio ribadire che l’uomo alla nascita non è persona civile, ma ci diventa, se ha fortuna, con una buona educazione. Dato per scontato che questi signori la buona educazione non l’hanno ricevuta, resta solo l’arma della sanzione. Ma chi può controllare un territorio tanto grande nelle diverse ore della giornata? Videosorveglianza? Forse, sarà l’arma del futuro. Intanto non resta che accelerare la chiusura della strada al transito, così come previsto dall’ordinanza del sindaco Mario Canapini. Certo se non sconforto – mai arrendersi agli ominidi – rabbia si e tanta…

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli