19 ottobre 2017

Rifiuti; Calicchio “ogni estate la stessa musica”

“Copertoni, armadi, frigoriferi, materiali di risulta proveniente da chissà dove, scarti di ristrutturazioni – sottolinea Calicchio – E in tutto questo l’amministrazione che fa? Attende ancora di appaltare dopo diversi mesi e centinaia di promesse mai mantenute, il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani. Il rischio? Di trovarci peggio di un anno fa quando, su pressione del centrosinistra che più volte aveva protestato per lo stato di incuria e degrado in cui versava la nostra città, in fretta e furia l’amministrazione comunale varò un piano Estate Pulita, alla fine di luglio 2010, che servì solo a dilapidare centomila euro. E al sindaco ad avere la coscienza a posto. Morale? Non cambiò nulla. Fiumicino rimase sporca. Anzi si disse che sono i Fiumicinesi ad essere degli sporcaccioni incivili. Dopo un anno, meglio dire dopo otto anni della stessa solfa, ecco la stessa musica. Con l’aggravante dell’assoluta incertezza. Il servizio di raccolta Rsu, semmai verrà appaltato, difficilmente riuscirà a partire a pieno regime entro l’estate. Questo significa che dovremo sopportare ancora sporcizia, degrado e puzza ovunque”. Da Fiumicino a Fregene, passando anche per Focene, la situazione è la stessa. “Tutto questo non può che portare a un’unica conclusione – fa notare Calicchio –  La scarsa efficienza di un’amministrazione incapace di dare risposte concrete ai propri cittadini e abile solo a trincerarsi dietro continue menzogne e strumentalizzazioni, come per altro hanno già dimostrato i capitoli porto turistico e inceneritore. Solo di una cosa è abilissimo il sindaco e la sua squadra, a fare lo scaricabarile. Ora dunque il nuovo teatrino, anche se i cittadini cominciano a sospettare perché il servizio non viene assegnato: forse insieme alla raccolta dei rifiuti, la nuova società che sostituirà la Fiumicino Servizi, dovrà anche gestire una discarica e un nuovo inceneritore. Un bel trucco per salvare la destra alla regione e per recuperare qualche benefit dalla Polverini per qualche opera pubblica che in otto anni non è stata realizzata. E questo lo chiamano senso di responsabilità… sulla pelle della gente!! Una gran bella notizia per i cittadini di Fiumicino”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli