24 ottobre 2017

In un tempo sospeso, in un campo neutrale, dei ragazzi inseguono il loro sogno di mettere in scena uno spettacolo. Scopriranno che nella vita non sempre esiste una sala prove dove è ancora possibile rimandare la propria “entrata in scena” e dove i conflitti, le aspirazioni di ognuno, non possono semplicemente risolversi nella distribuzione di parti e di ruoli. Teatro e vita si inseguono in una corsa impossibile e senza fine. Sarà la vita vera con i suoi reali bisogni a vincere sulla meravigliosa finzione del teatro che rimarrà chiusa fra solide mura, nelle parole non dette, all’interno di uno spettacolo che non è mai esistito. Forse. In scena: Francesco Agnolin, Giorgia Barone, Paolo Cremona,  Camilla Rutelli, Federico Maestrello , Alessandro Maione, Riccardo Marcelli, Alessandro Melani, Roberta Menegazzi, Angelo Montini, Elena Signorelli, Laura Stanisci.   Aiuto regia: Angelo Montini; musiche originali eseguite dal vivo: Alessandro Melani e Federico Maestrello; musiche originali di accompagnamento: Marco Melani; Luci e fonica: Marco Melani. Si replica domenica 2 agosto a Roma al Teatro Testaccio, in via Romolo Gessi 8 alle 21.30. Info: cell. 392-44.33.581.  

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli