24 settembre 2017

Scalata Fregene,

Le ottime prove del bomber Marco Neroni, arrivato a quota 21 gol, e dell’estremo difenore fregenate Fabio Morelli hanno tagliato le gambe ai padroni di casa. È stato però l’Albalonga a portarsi in vantaggio al 24’ con Bucri. A quel punto il Fregene ha fatto appello ai suoi valori e alla sua tecnica e ha trovato il pareggio con un bellissimo gol del giovane Gaetani. E al 90’, quando i padroni di casa cercavano la vittoria, è stato Marco Neroni a mette il sigillo sull’incontro e a portare il Fregene in quarta posizione, in coabitazione con il Diana Nemi. Oltre alla maiuscola prestazione, il Fregene ha dato un segnale importante di lealtà sportiva. Nonostante non abbia più niente da chiedere al campionato, ha giocato come se fosse stata una finale. E questo è merito della società, dell’eccellente mister Paolo Caputo e di tutti i ragazzi. Per questo domenica meriterebbero di poter contare su un Paglialunga esaurito nell’ultima partita della stagione contro la Pescatori Ostia.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli