25 settembre 2017

Scaricatori di palme, piaga da debellare

scarichi_palme_v.paraggi_18feb11_1_lgt scarichi_palme_v.paraggi_18feb11_2_lgt

Le modalità lasciano presagire che la mano sia la stessa; infatti i resti delle palme sono racchiusi in sacchi neri. Di certo questa pratica illecita che in questo ultimo periodo sembra essersi affacciata con insistenza in varie zone di Fregene è una piaga da debellare. E cresce la rabbia di chi ha seguito l’iter per lo smaltimento delle palme malate. “Io e mio marito abbiamo speso 1100 euro per togliere e far smaltire la nostra palma – fa notare Caterina Canovai, residente di Fregene – e c’è rabbia trovare ora buttato davanti ai cassonetti di via Belmonte Calabro il cuore di una palma, la parte che ospita il famoso punteruolo rosso”. Gli scaricatori di palme però possono stare “tranquilli” perché sono in buona compagnia. Su via Paraggi, infatti, oltre ai sacchi neri pieni di sabbia c’è un considerevole cumulo di rifiuti tra potatura di leccio, plastica, un materasso e un pezzo di lavandino. L’inciviltà umana colpisce ancora.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli