24 ottobre 2017

Scoppia polemica su vigili

Lo dice il capogruppo consiliare Pdl William De Vecchis. “Già era risultata strana l’assegnazione ad interim alla dottoressa Dota, che deve già farsi carico di un ruolo, il segretario generale, complesso e fondamentale nello scacchiere amministrativo e non può prendersi sulle proprie spalle il peso di un corpo con compiti di polizia giudiziaria che deve essere diretto da una persona con esperienza nel campo – fa notare De Vecchis – Ora si scopre pure che l’assegnazione è scaduta e gli agenti vivono in un limbo, senza un vero e proprio comandante a guidarli. In pratica Fiumicino si ritroverà in piena estate, con la viabilità aggravata dall’assalto dei turisti e i soliti episodi di microcriminalità, senza un coordinamento reale e senza nuovi agenti che, grazie all’escamotage delle assunzioni a tempo determinato (poi trasformate per 29 di loro in contratti a tempo indeterminato), riuscivamo comunque a impiegare per dieci mesi l’anno, garantendo loro uno stipendio dignitoso e alla città un servizio decoroso, sopperendo così alle carenze di un organico che le varie leggi governative non permettono di implementare. Montino ha annunciato che ricorrerà agli straordinari. Ben venga. Ma non credo che una raffica di euro riescano a “clonare” i pochi agenti presenti sul territorio. Oppure ha questa capacità e non lo sapevamo? Come capogruppo del Pdl sto ancora aspettando che l’assessore al bilancio mi riceva. Il 24 giugno scorso ho protocollato una richiestaper un incontro urgente che chiarisse i reali motivi della sospensione del bando per l’assunzione degli agenti e capire come questa amministrazione intendesse procedere. Sto ancora aspettando. Visto le lungaggini spero a questo punto che la “questione vigili urbani” possa essere affrontata in commissione personale, con invito esteso alle parti sociali le quali rappresentano i dipendenti del corpo dei vigili urbani”. Sulla questione non è tardata ad arrivare la replica del consigliere comunale Pd Giuseppe Pavinato. “Non è vero che la Polizia Municipale di Fiumicino sia un corpo acefalo. In questo momento c’è un vice comandante di nomina della passata amministrazione, mai sostituito, che svolge funzioni vicarie coniugando esperienza e competenza – fa notare Pavinato – ll sindaco, in data 15 luglio 2013, ha già provveduto alla proroga dell’incarico al segretario generale, dottoressa Dota, nelle vesti di dirigente dell’area. Se ne deduce che il corpo dei vigili urbani può contare su persone di sicura affidabilità sia dal punto di vista amministrativo che operativo. Sarebbe poi il caso che il Capogruppo De Vecchis evitasse di parlare di ‘papocchi’ sul blocco del bando dei vigili. Un bando, giova ricordarlo, costruito e pubblicato in fretta e furia e a meno di 60 giorni dalle elezioni comunali del 10 giugno sul quale gravavano molte ombre. Forse De Vecchis dimentica che alla vecchia maggioranza che oggi siede nei banchi dell’opposizione veniva richiesto un controllo puntuale di un territorio vasto e articolato comequello di Fiumicino da almeno 10 anni. Noi stiamo provvedendo, loro non lo hanno fatto per due lustri”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli