21 settembre 2017

Scuffia Biondina Nera, niente record per Miceli

I due velisti, che sono riusciti a contattare telefonicamente lo staff della sicurezza, hanno atteso i soccorsi per alcune ore. Sul punto del naufragio si è diretto – informa Saily.it – un cargo che si trovava a circa 90 miglia nel momento dell’incidente e che è arrivato 6-7 ore dopo sos. Miceli, romano, e Picciolini, erano impegnati con il loro catamarano di 6 metri, il Biondina Nera, in una gara di traversata Atlantica hanno scuffiato questa notte e hanno rotto l’albero. Inutili i tentativi di raddrizzare il catamarano, l’operazione resta impossibile anche a causa dei 30 nodi di vento e le onde alte sei metri. La barca si è così capovolta, riferisce Saily.it confermando che i due velisti stanno bene anche se la situazione è critica per il mare agitato e la distanza di 1100 miglia dalla costa più vicina, la Guyana. Poco dopo le 18.30 ora italiana, i due velisti sarebbero stati tratti in salvo dal cargo cipriota Delia.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli