19 novembre 2018

Scuola Baffi Maccarese, saltano sezioni scelte, preludio alla chiusura?

Sono la rappresentante di classe della 2E Amministrazione finanza e marketing dell’IIS “Paolo Baffi “ e come di consueto a febbraio abbiamo fatto la preiscrizione al terzo anno, questa volta scegliendo l’indirizzo di specializzazione che ogni ragazzo vorrà conseguire. Le possibilità di scelta al momento dell’iscrizione al primo superiore erano tre, continuare Amministrazione finanza e marketing (AFM), Relazioni internazionali e marketing (RIM), sistemi informativi aziendali (SIA).
Quest’anno al momento della preiscrizione come opzione abbiamo avuto solamente la scelta fra RIM e SIA.
Venerdì 29 giugno 2018 alle 13.30 ho ricevuto una telefonata dalla scuola, in cui mi veniva comunicato che non si sarebbe formata la terza sezione RIM. Senza discutere, immediatamente avremmo dovuto decidere se cambiare indirizzo di studi oppure frequentare l’indirizzo scelto nella sede principale in via Bezzi a Fiumicino.
Chiunque conosca il nostro territorio e il servizio di trasporto locale, sa che prendere mezzi pubblici per arrivare a Isola Sacra da Passoscuro, Maccarese e Fregene, è impossibile. Quindi undici famiglie si sono trovate a dover scegliere in una manciata di minuti cosa i figli avrebbero dovuto fare, perché la risposta doveva essere tempestiva, senza alcuna discussione, e senza poter capire cosa era meglio per i propri ragazzi. Il caso in cui una famiglia contemplasse di mandare il proprio figlio in un altro istituto non è stata neanche tenuta in considerazione.
Ciò che più mi disturba è il carattere perentorio della comunicazione e che non ci sia possibilità di mediare, il fatto di mettere in difficoltà delle famiglie e della possibilità di fare una classe “articolata” non ha sfiorato la mente della dirigente scolastica.
Sono venuta a conoscenza che il prossimo anno scolastico non verranno istituite le classi prime, tutto questo mi fa pensare che dietro alla mancata sistemazione dell’edificio scolastico, l’assenza della dirigente nel plesso, la costante diminuzione delle iscrizioni, il lassismo in cui si sta operando, sia il preludio alla chiusura definitiva di un polo scolastico che nella parte di territorio a nord di Fiumicino è necessario e vitale.

Monica Mercuri

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli