24 settembre 2017

Scuola d

Perentorio il giudizio e l’analisi delle cause del disagio da parte dell’ex sindaco Bozzetto: “Canapini deve smetterla di dare concessioni edilizie ai costruttori senza realizzare tutte le altre infrastrutture necessarie. Se non si interverrà subito, come nel caso della scuola de Le Pleiadi, i problemi che ora interessano le scuole d’infanzia tra qualche anno finiranno per coinvolgere anche le scuole elementari, medie e superiori”. Come da copione, diametralmente opposto è stato il giudizio della maggioranza: “La realizzazione di nuove infrastrutture scolastiche è una priorità del nostro mandato –  ha replicato l’assessore alla Scuola Percoco – la responsabilità di questa situazione è della allora amministrazione Bozzetto che non ha messo in preventivo nel PRG la costruzione di nuovi edifici scolastici.” Comunque sia, 250 bambini resteranno ora  senza servizio pubblico.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli