26 settembre 2017

Scuole, tutto pronto per l

è una novità importante perché potranno essere operative a settembre, avendo già definito l’appalto per gli arredi, tre aule nel plesso della scuola media di via Copenaghen, e quattro aule per la scuola elementare in via Varsavia”. Prospettive si aprono anche per il futuro: “ Dovendo fare i conti con la carenza, sul territorio, di scuole per l’infanzia – spiega Percoco – stiamo verificando con il Sindaco, oltre alla costruzione di nuove strutture nella zona nord del comune, anche altre due per la zona di Isola Sacra, con le modalità di project financing, mentre per il prossimo anno si potrà pensare, per il reperimento di locali, anche a convenzioni con i privati. Attualmente siamo riusciti a soddisfare 156 posti su una richiesta di 415 bambini nella scuola dell’infanzia ma, grazie all’approvazione del “Progetto Primavera”, sovvenzionato dalla Regione, abbiamo potuto recuperare altri 50 posti. Non ci saranno poi ritardi per trasporti scolastici e delle mense – conclude Percoco – per i trasporti abbiamo infatti chiesto alla Fiumicino Servizi di prorogare il servizio fino al 31 dicembre, in attesa dell’espletamento del nuovo bando, che tutelerà l’attuale personale impiegato”. Ad assicurare  una regolare riapertura dei plessi, in linea con le sempre crescenti esigenze dei cittadini, è l’Assessore ai Lavori Pubblici Tonino Prete: “Per quanto di competenza, riguardo la sistemazione delle scuole, tutte le segnalazioni che sono pervenute al nostro assessorato sono state eseguite sia per piccoli interventi ma anche per lavori più importanti come l’ampliamento della scuola Albertini o la ristrutturazione totale della scuola di Passoscuro. Abbiamo completato inoltre, alcune tettoie delle scuole di via Rodano , via del Faro, e della Porto Romano con l’obiettivo di proseguire nei lavori per migliorare la qualità della vita di tutti i nostri alunni.”Non poteva poi mancare un’attenzione particolare verso gli spazi verdi dei plessi del nostro territorio: “Per la data di apertura –  spiega l’Assessore all’Ambiente Pasquale Proietti – tutti gli spazi esterni dei plessi scolastici del nostro territorio, saranno pronti ad ospitare il ritorno tra i banchi dei nostri concittadini più giovani: si sta provvedendo allo sfalcio dell’erba e alla disinfestazione dei giardini e delle zone d’ombra. Questi interventi periodici, che impegnano gran parte dell’importo dei 300.000 Euro dell’appalto comunale per la manutenzione del verde, fanno parte del più ampio programma che destina annualmente circa 100.000 euro per la messa in sicurezza dei giardini, circa 20.000 per il pronto intervento in caso di danni e imprevisti e circa 50.000 euro per finanziare interventi utili per il progetto “Ecoschool” di certificazione ambientale. Questi importi da soli testimoniano l’interesse e l’attenzione dell’amministrazione comunale per questi spazi che, di fatto, sono il primo luogo pubblico vissuto dai bambini”. Il calendario, per l’inizio del’anno scolastico nelle strutture comunali, prevede il 2 settembre la ripresa dei nidi ed il 15 settembre quella della scuola dell’infanzia. Per le scuole di altro ordine e grado, si attende ancora la definizione, in base anche alle autonomie scolastiche.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli