25 settembre 2017

Sicurezza stradale, le parole dei bambini

A compiere il miracolo sono stati i bambini che hanno inventato storie sulla sicurezza stradale partecipando al concorso UNA STORIA PUO’ SALVARE UNA VITA. Le storie piene di creatività, di colpi di scena, in alcuni casi anche struggenti, sono state premiate il 12 e 13 dicembre nella sala delle conferenze di Via del Buttero  di Maccarese alla presenza dell’assessore alle scuole Gino Percoco, del vice sindaco Proietti, di rappresentanti delle forze dell’ordine: Il maresciallo della stazione dei carabinieri di Fregene, Andrea Dragoni e alcuni vigili del territorio. Erano presenti, per animare e arricchire la manifestazione, anche il presidente della Consulta provinciale per la sicurezza stradale, Marcello Aranci; il direttore del Marketing dell’ ACI di Roma, Paolo Riccobono; Luigi Fantini e Patrizia Quaresima, rappresentanti dell’AIFVS e tanti altri amici e sostenitori come lo staff della Biblioteca Gino Pallotta, la sig.ra Maria Alessandra Baffi e i dirigenti scolastici, Celestina Nava e Augusto Ciacci. Duecentocinquanta bambini, accompagnati dai loro insegnanti e dai genitori, hanno ascoltato compiaciuti la lettura delle loro storie mentre restavano incantati dalle immagini dei loro capolavori proiettati contemporaneamente sul grande schermo. Le storie dei bambini parlano di esperienze semplici –  difficoltà ad attraversare la strada, buche nel manto stradale che causano carambole alle autovetture – ma anche di temi profondi come la morte – Spillo, il cane schiacciato da una macchina.Con parole semplici e disegni essenziali, come soltanto loro sanno fare, i bambini ci hanno mostrato in quale modo è possibile diffondere messaggi sulla sicurezza stradale  in modo convincente ed efficace.Dieci le storie premiate e quattro le menzioni speciali assegnate ad altrettanti lavori elaborati dai bambini insieme agli insegnanti. Tutte le scuole partecipanti hanno avuto un riconoscimento per il loro lavoro.La manifestazione carica di visi attenti e di allegria è stata accompagnata anche dalla mostra di tutte le storie partecipanti al concorso, ospitata nell’atrio del castello di  S. Giorgio, nell’ex bottega del castello, una delle sedi dell’Associazione l’albero, e nella sala dell’associazione Insieme Harmonico. Domenica la mostra è rimasta ancora aperta per la visita di bambini e genitori. Il programma della manifestazione finale del concorso prevede anche, al mattino, un laboratorio per gli insegnanti e, nel pomeriggio, alle 15.00  un concerto del coro di voci bianche SUONOCANTO, diretto dal Mo Silvia Patricelli e letture animate per i bambini con la libreria ambulante OTTIMOMASSIMO. Luigia Acciaroli

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli