21 ottobre 2017

Sicurezza sulla strada: un gioco da ragazzi

Sorta grazie all’azione di volontari nell’ambito del progetto locale “Nati per leggere” nell’Agro romano, elaborato in linea con i principi che animano il progetto nazionale promosso dall’AIB (Associazione italiana Biblioteche), dall’ACP (Associazione Culturale Pediatri) e dal Centro per la Salute del Bambino di Trieste ha l’obiettivo di garantire ad ogni bambino il diritto ad essere protetto, non solo dalla malattia e dalla violenza, ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo. I recenti e gravi avvenimenti luttuosi verificatisi nelle strade del comune di Fiumicino hanno posto tutte le istituzioni di fronte al problema  di impegnarsi per intervenire, ognuna nella propria area di competenza, nella tutela della sicurezza sulla strada. A nostro parere, oltre a migliorare la viabilità e a risolvere le problematiche che determinano il traffico, è necessario intervenire precocemente presso i bambini  con un’opera di educazione alla sicurezza che promuova, nel tempo, l’acquisizione di comportamenti consapevoli e responsabili.In questa ottica di sensibilizzazione verso i pericoli della strada, la BdP ha elaborato un  progetto di sensibilizzazione “Sicurezza sulla strada: un gioco da ragazzi” e ha bandito un concorso sull’invenzione di “storie ambientate in  strada”, “Una storia può salvare una vita”, riservato agli alunni del primo ciclo della scuola elementare e della scuola dell’infanzia. L’iniziativa del concorso ha ricevuto il patrocinio del comune di Fiumicino, della Provincia di Roma e il sostegno della Consulta provinciale per la Sicurezza stradale e dell’Associazione Italiana Famiglie e Vittime della strada. Ben 70 classi delle scuole del comprensorio di Fiumicino, di Cerveteri, di Civitavecchia e di Roma hanno aderito al concorso. Nel complesso circa 1500 bambini hanno lavorato con i materiali predisposti dalla BdP per elaborare le storie e hanno iniziato a scoprire l’ambiente strada.Due giurie, una di adulti e una di bambini, definiranno le 5 storie vincitrici per ciascuna categoria: scuola dell’infanzia e scuola primaria. E il 12 e 13 dicembre nella sala Convegni in via del Buttero, ci sarà la premiazione delle storie vincitrici con una manifestazione che prevede varie iniziative tra cui un seminario per le insegnanti che hanno partecipato e la mostra di tutte le storie inviate al concorso. E da gennaio la Mostra delle storie diventerà itinerante e girerà presso le scuole che vorranno ospitarla. Tutte le storie saranno inserite nel Quaderno delle storie e in un CD-rom che verranno distribuiti alle classi partecipanti. (Luigia Acciaroli).  

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli