21 ottobre 2017

Storia di un lupo alle porte di Roma

Storia di un lupo alle porte di Roma

Domenica 29 marzo, nel borgo agricolo di Castel di Guido la LIPU ha organizzato una giornata aperta ai cittadini per riferire i dati della presenza di lupi nelle campagne e nella Riserva Naturale Statale del Litorale Romano in territorio comunale.
I ricercatori dell’Oasi Castel di Guido presenteranno foto, video, indagini sulle segnalazioni di agricoltori e residenti dei comuni del litorale e apriranno un dibattito per rispondere a dubbi, curiosità, per discutere di eventuali preoccupazioni. Per i bambini: animazione-visita all’Oasi sulle tracce di “Romolo”. 

È stato ribattezzato Romolo, perché è il primo lupo della cui presenza si hanno prove certe nel territorio del Comune di Roma. Negli ultimi due anni ricercatori e volontari, organizzati dalla responsabile dell’Oasi LIPU Castel di Guido, dott.ssa Alessia De Lorenzis, hanno raccolto tracce e segnalazioni, testimonianze dirette e voci, monitorato il territorio della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano con foto e video trappole. Le immagini e i dati di questa lavoro capillare verranno presentati al pubblico in un convegno che mira a informare i cittadini della zona sulla reale situazione attuale e sui comportamenti del Canis lupus italicus, la variante italiana della specie, rispetto all’uomo e agli animali domestici.

Al termine della presentazione al pubblico verrà aperto il dibattito con le realtà sociali della zona (contadini, allevatori, residenti, istituzioni, naturalisti) per rispondere ai dubbi, alle preoccupazioni e alle curiosità dei presenti.
Per i bambini è prevista un’inedita visita all’Oasi LIPU durante la quale verrà simulata una giornata sul campo alla ricerca delle tracce di presenza di “Romolo”. 

Questo il programma: 

ore 10 – Appuntamento al Borgo Castel di Guido 
Chi è, da dove viene e come vive il lupo a Castel di Guido 

ore 11 – Visita guidata in Oasi per bambini: Romolo, dove passi tu…
Lungo i sentieri dell’Oasi, come ricercatori, alla scoperta delle tracce di Romolo.

ore 11 – Una convivenza possibile?
I dati raccolti a Castel d Guido da 2 anni, i casi di conflitto a Tragliata, e Maccarese, problematiche e soluzioni possibili nel nostro territorio. Dibattito.

ore 13 – Pranzo
(8 € su prenotazione al numero 3382170031)

ore 15 – Domeniche ecologiche
Tutti insieme, con stivali e guanti, per pulire il bosco di Castel di Guido.

In collaborazione con Associazione Castel di Guido… ed altro e Legambiente 
Per informazioni: Resp. Oasi 3285569123 oasi.casteldiguido@lipu.it

L’Oasi si trova all’interno dell’Azienda Agricola Castel di Guido che ha sede nel borgo omonimo (via Gaetano Sodini). Il borgo è lungo la via Aurelia (km 20) a 5 km dall’uscita “Aurelia” del G.R.A. direzione Civitavecchia. Dall’uscita “Castel di Guido” percorrere via di Castel di Guido per 4,5 km fino all’omonima piazza, punto di incontro per gli eventi e le visite guidate. Da li, in occasione degli eventi organizzati, si prosegue in auto per la strada interpoderale fino al parcheggio dell’Oasi. In alternativa l’oasi si può raggiungere dal borgo a piedi o in bicicletta (circa 2,5 km). La piazza di Castel di Guido è raggiungibile con la linea Atac 246P con partenze dal capolinea Cornelia (Metro A).

www.oasicasteldiguido.it

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli