25 settembre 2017

Taekwondo Fregene, ancora successi

taekwondo brescia

Il 30 e 31 gennaio si è svolta a Brescia L’Insubria Cup 2016. E anche in questa importante manifestazione nazionale i giovani atleti della A.S.D. Centro Taekwondo Ostia-Fregene si sono distinti per risultati e l’impegno dimostrato da tutti. Come ci racconta il Maestro Enrico Grisoli.
“Partiamo dai numeri: 1700 (millesettecento) Atleti — 12 campi di gara — 20 ore di combattimenti in 2 giornate — 70 ufficiali di gara — 16 paesi stranieri. Questo e molto altro è stato l’Insubria Cup, una gara Open organizzata dal Comitato Regionale della Lombardia in uno splendido e polivalente palazzetto dello Sport a Brescia (praticamente uguale uguale a quello che NON c’è a ROMA CAPITALE (grazie Amministratori Locali e/o Nazionali: se ne siete capaci VERGOGNATEVI).
E per NOI: 20 Atleti in gara con il seguente risultato finale — 8 ORI — 2 ARGENTI — 4 BRONZI ovvero 16 medaglie e..la Coppa Società 4° classificata. Non male direi, ma passiamo a loro, ai medagliati, senza omettere chi non è salito sul podio.
ATLETI DI FREGENE — LADISPOLI – TESTA DI LEPRE: Medaglie d’ORO: Emma, 9 anni – Sofia, 14 anni — Rebecca 15 anni. Medaglia di Bronzo: Linda 11 anni.
Quattro “signorine” davvero combattive e tenaci che hanno dato il meglio in una serie di combattimenti dove, sfoderando tecniche ai corpetti e ai caschetti elettronici, facevano avanzare rapidamente il numeratore dei punti validi sul tabellone elettronico. Linda anche se doveva accontentarsi del Bronzo, finiva però il suo primo incontro mettendo addirittura a K.O. l’avversaria molto più alta di lei: bravissima davvero e bravissime tutte.
Andrea e Mirko pur avendo fatto una buona gara non hanno preso medaglia ma le attenuanti ci sono tutte e per Andrea essere stato lontano dalle gare per 4 anni non è stato facile controllare l’emozione del quadrato in una gara così impegnativa. Mirko, venuto da noi da pochi mesi portandosi appresso lacune e mancate correzioni cementatesi in precedenza, forse ha pagato anche la pressione di doverci dimostrare quello che valeva e, anche se non è così, ha dovuto cedere le armi ai quarti di finale dopo aver superato un ostico avversario agli ottavi. Ma per entrambi, visto l’impegno che ci stanno mettendo, ci sarà tempo per prendersi belle soddisfazioni.
ATLETI DI OSTIA: GLI ORI: Davide, Gioele, Stefano, Flavia, Matteo- semplicemente eccezionali TUTTI ARGENTI: Gaia, Marco – se ci credevano un pochino di più magari era anche Oro. Sarà per la prossima ma bravissimi anche loro. BRONZI: Daniele, (detto Ringhio) al solito ha dato il massimo ma ha pagato un po l’essere diventato senior da poco quindi lo scontro fisico con Atleti ben più navigati e esperti. Molto bene anche così. Irene, diciamo che non era in giornata perché con le sue leve così lunghe avrebbe potuto ambire all’Oro. Christian, ha ceduto in semifinale dopo aver superato 2 eliminatorie piuttosto ostiche. Va bene anche così perché visto l’impegno e le capacità i risultati non tarderanno a arrivare. Valerio- Gianluca- Sara e Alessandro non sono andati sul podio, quindi niente medaglie ma anche per loro ci sono tutti i presupposti per prendersi belle soddisfazioni. Un grazie particolare va al M° Diego e al nostro secondo Coach Daniele per aver guidato e consigliato al meglio tutti i nostri giovanissimi ATLETI la cui compostezza e educazione fa sempre la differenza dagli altri. Voglio infine ringraziare tutti i genitori che ci hanno accompagnato in questa bella “gita sportiva” per il supporto e le attenzioni date a tutti i bambini e…non solo”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli