25 settembre 2017

Testa di Lepre, torna l’acqua

A lanciare l’allarme è stato il consigliere comunale Pdl Giovanna Onorati e Roberto Severini dell’associazione “Crescere Insieme”. L’ appello che è stato recepito tempestivamente dall’amministrazione comunale, tanto che il Sindaco Esterino Montino ha chiesto un intervento dell’Acea che ha mandato una sua squadra nonostante gli impianti siano di competenza dell’Arsial. Il problema era di un guasto a un’elettropompa che impediva il flusso dell’acqua da Testa di Lepre alta a Testa di Lepre bassa. Ieri sera la situazione è tornata alla normalità.
“Ieri è stato risolto il guasto relativo all’elettropompa che dà la spinta al flusso idrico da Testa di Lepre bassa a Testa di Lepre alta ha dichiarato Montino. Diversi cittadini erano rimasti senz’acqua in zone che ricadono in parte nel Comune di Fiumicino e in parte in quello di Roma. Ho chiesto un intervento dell’Acea che ha mandato una sua squadra nonostante gli impianti siano di competenza dell’Arsial e mi è stato detto che tutto rientrerà alla normalità in serata. Il problema della mancanza d’acqua nel nostro comune soprattutto in alcune zone nel nord del nostro Comune sussistono da svariati anni e, puntualmente, si fanno più gravi soprattutto in concomitanza con la stagione estiva. Un disagio che esiste e che certamente l’attuale amministrazione comunale non ha alcuna intenzione di sottovalutare. Nelle scorse legislature si è preferito intervenire in regime di urgenza e attraverso interventi straordinari. A una politica di pianificazione e di progettazione si è preferita quella dell’intervento ad hoc, dell’autobotte mandata su richiesta a tamponare la singola lamentela del cittadino in difficoltà. In questo modo si è andati avanti rimandando il problema e  con risultati che oggi sono sotto gli occhi di tutti. Credo sia invece importante ragionare in una prospettiva più vasta. Ho deciso di convocare un tavolo interistituzionale allargato a chi ha competenze in materia, comprese Arsial e Acea. Solo così daremo quelle risposte che i cittadini attendono inutilmente da anni”. 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli