20 settembre 2017

Trasporti, cinquecento firme per l’ampliamento

Trasporti, cinquecento firme per l’ampliamento

Cinquecento firme per chiedere l’ampliamento del trasporto pubblico locale di domenica e nei giorni festivi nelle località a nord di Fiumicino. L’associazione Crescere Insieme, a un mese dal lancio della petizione, tira già le prime somme: “La nostra raccolta firme sul trasporto pubblico locale – spiega il presidente Roberto Severini – ha avuto un successo non indifferente. In soli trenta giorni siamo arrivati già oltre le 500 adesioni. E ci sono altre moduli in giro che dobbiamo ancora ritirare. Significa che è un tema molto sentito. Cosa chiediamo? Che nel prossimo bando vengano inserite corse anche di domenica e festivi. Tutte le località a nord di Fiumicino soffrono di questo problema. Per spostarsi bisogna esclusivamente utilizzare le autovetture. I disagi per anziani e giovani sono innumerevoli. Siamo tagliati fuori, scollegati dal resto del Comune. Il collegamento con Parco Leonardo, pur se realizzato per soddisfare maggiormente le richieste dell’imprenditore, era comunque un servizio ma è stato soppresso. Per il periodo di feste Natalizie, sarebbe stato utile”.  Non va meglio all’interno delle località. “Aranova – sottolinea ilvicepresidente Emilio Erriu – ha ampie zone scoperte. Più volte negli anni abbiamo chiesto la revisione del servizio e l’introduzione di un sistema di navette come accade a Fiumicino o Isola Sacra, arrivando fino in consiglio comunale con un ordine del giorno, primo firmatario Roberto Severini, votato all’unanimità. Un progetto sempre valido che ora più che mai deve essere rispolverato, anche con le dovute modifiche: pensavamo e riteniamo ancora valido un servizio a chiamata, in vista del nuovo bando. Un servizio che eviti di far transitare più volte al giorno, magari vuoto, la linea 8 all’interno di Aranova, accorciando il tempo nella tratta per le altre località del nord”. Tante le firme arrivate da Passoscuro: “Sono state oltre 200 – spiega Severini -.  Siamo pronti a consegnare al sindaco e all’assessore ai trasporti Galluzzo questa petizione dopo le festività natalizie e se servirà a continuare questa battaglia. Siamo sicuri che con un altro mese riusciremo a raddoppiare le attuali 500 firme”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli