18 novembre 2018

Trekking: Monte Rotonaria e Certosa di Trisulti il 22 ottobre

Organizzato da Yogarmonia –Walking e Trekking il 22 ottobre in programma la passeggiata a al Monte Rotonaria – Il balcone degli Ernici.

Altezza: – Monte Rotonaria: 1750 m. s.l.m.
Partenza: Certosa di Trisulti (835 m. s.l.m.).
Dislivello andata e ritorno: 915 m.
Sentiero: C.A.I. nr. 608.
Tempi di percorrenza andata: 2h e 30′ ca; ritorno: 1h e 30 min. ca.

Appuntamento a Maccarese alle ore 07.00. Appuntamento al casello autostradale di Anagni alle ore 08.00/08.15. Dal casello di Anagni si raggiunge Collepardo (ca. 40/45 minuti) seguendo la via Anticolana verso Fiuggi. Raggiunta Fiuggi si prende la via Prenestina S.S. 155 verso Alatri, seguendo poi le indicazioni per Collepardo. Raggiunta Collepardo si segue la carrozzabile fino al piazzale della Certosa di Trisulti (825 m. e 6 km dal paese), punto di partenza della nostra escursione.
Il sentiero inizia a sx, ca. 60 mt. dopo la Certosa. Un pannello del Cai riassume tutti i sentieri della zona. Proprio da qui inizia il nostro sentiero, n. 608, segnato bianco e rosso. Salendo attraversiamo prima una querceta, poi a svolte una abetaia. Si attraversa una strada sterrata ed entriamo in una faggeta, salendo verso destra fino al piccolo intaglio di roccia di Vado di Porca (1050 mt.). Qui, un piccolo terrazzo, offre una magnifica vista sulla Certosa di Trisulti, immersa nel verde. Il sentiero prosegue in piano entrando nella valle di Porca fino al Colle del Vomero dove seguiremo il sentiero di sinistra. Il sentiero sale per l’ampio crestone tutto all’interno del bosco (c.a. 60 minuti), fino ad arrivare al valico di Sella Faito (1665 mt.).
Proseguiamo verso sinistra in direzione della Rotonaria, attraversando una radura, luogo di ritrovo di pastori. Percorso un altro breve tratto nel bosco, raggiungiamo la vetta (1750 mt.). Un altro brevissimo tratto ci porterà ad una splendida vista panoramica, dove consumeremo il pranzo al sacco. Vedremo tutti i paesi che fanno corona alle falde degli Ernici: Collepardo, Alatri, Fumone, Fiuggi, Vico nel Lazio, il lago di Canterno… Poi oltre la valle del Sacco, i monti Lepini…

Al ritorno seguiremo lo stesso sentiero dell’andata. Tornati al punto di partenza, cioè il piazzale dove sono le macchine, chi vorrà potrà visitare la Certosa (orario giorni festivi 15.30 – 18.30), al cui interno vi è una bellissima farmacia del ‘700, con arredi originali. Si può anche visitare la chiesa appena restaurata, e per chi vuole, si possono acquistare i prodotti dei monaci.

Escursione medio/impegnativa.
Equipaggiamento obbligatorio:
scarponcini da trekking
pranzo al sacco
acqua 1.5 lt
felpa/pile e giacca da vento

Equipaggiamento consigliato:
bastoncini (per i meno esperti)
Costo: adulti 10 euro
Bambini: 5 euro
Obbligatoria la tessera associativa, della durata di un anno (10 euro) e certificato medico di sana e robusta costituzione.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli