19 ottobre 2017

Treni, diminuisce quantità

È quanto dice il Presidente del Comitato Pendolari Litoranea Roma Nord Roberto Oertel che aggiunge: “ I problemi vanno affrontati e risolti con i fatti e l’impegno di ogni attore coinvolto, e non “parlandosi e confrontandosi” per mezzo della stampa. In un momento di crisi economica mondiale è troppo qualunquista e demagogico affermare che non ci sono i fondi o nel caso Italiano , confrontare alcuni (e sottolineo SOLO alcuni) indici economici/finanziari con i paesi europei. Infatti è qualunquista e demagogico affermare che ad esempio in Italia i ricavi per il trasporto su ferro a passeggero a km sono di 10,8 centesimi  contro circa i   20 centesimi della Germania o i 22 della Francia. I ricavi infatti si determinano moltiplicando il prezzo del servizio * la quantità del servizio. (R = p*q con q>=0)  Sicuramente negli altri paesi Europei la quantità (e soprattutto la qualità) del servizio è maggiore e dunque anche a parità di prezzo del servizio con il nostro  avrebbe Ricavi maggiori. In Italia si continua a ridurre la Quantità dei servizi, pretendendo lo stesso ricavo, e dunque è facile affermare che è necessario aumentare i prezzi!  Proprio in queste ore FS ha tagliato altri 2 treni sulla FR5 , il treno delle 20:02 da Civitavecchia vs Roma e delle 21:42 da Roma vs. Civitavecchia. Dopo aver tagliato la fermata di Civitavecchia ai treni Freccia Bianca, che porterà i pendolari a non acquistare più la Carta Tutto Treno…..Ciò significa che da oggi certamente i ricavi della FR5 saranno minori perché è diminuita la Quantità del servizio. La Quantità inoltre non può non incidere sulle tariffe all’utenza. Chi fa notare i bassi prezzi del servizio pubblico Italiano rispetto all’Europa, non può far finta di non sapere la differenza di numero di chilometri in meno che si comprano con un biglietto integrato a Roma rispetto che a Parigi o Londra. Non può neanche non sapere quanto incide realmente, in base al PIL ed alle agevolazioni per le famiglie, pressoché inesistenti in Italia rispetto ai paesi europei, la spesa del trasporto pubblico sul bilancio familiare. Sulla qualità del servizio offerto da FS, non dobbiamo aggiungere altro agli infiniti di milioni di messaggi sui BLOG di tutto il WEB che quotidianamente denunciano qualità indecenti, come lo stesso fatto da questo comitato sul Nuovo Vivalto ad un solo mese di esercizio , con già il 30 % di porte guaste e il condizionamento non funzionante….. Proponiamo di risparmiare sui prossimi treni in costruzione, facendo installare semplici maniglie alle porte da aprire a mano e nessun condizionamento, almeno si risparmiano diversi milioni di euro……Altro aspetto importante sono poi i profitti che le aziende, come FS dichiarano sempre minori , proprio perchè i Ricavi sono minori, ma anche qui si preferisce dichiarare il bicchiere mezzo vuoto. Infatti i profitti delle aziende sono lo differenza tra i ricavi e i costi. Anche qui, l’Italia si distingue, perché i costi aumentano sempre!!!! Ma come è possibile se i servizi vengono tagliati ??? la risposta è perché non vengono tagliati i costi e nello specifico alcuni costi dei manager che solo in Italia guadagnano dalle 3 alle 4 volte lo stipendio del Presidente degli Stati Uniti d’America”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli