17 ottobre 2017

Treni, regalo di Natale

“Quest’anno i pendolari della FR5 hanno trovato sotto l’albero una bella coppia di treni – dice Oertel – Infatti anche a seguito dell’azione del Comitato Pendolari Litoranea Roma Nord che ha sempre mantenuto costanti relazioni con Trenitalia e Regione Lazio (titolare del contratto di servizio) monitorando giornalmente i treni , i disservizi, le criticità del sovraffollamento, è riuscito assieme alla disponibilità dell’amministrazione regionale e della stessa Trenitalia ad inserire con decorrenza 10 dicembre un servizio : treno 7148 Roma Tiburtina ore 06:56 Ladispoli 07:45; treno 7161 Ladispoli ore 08:00 Roma Termini 08:53. Il treno 7161 consente di dare risposta alle centinaia di pendolari che da Ladispoli, Torrimpietra, Maccarese e Roma Aurelia, non riuscivano a salire a bordo per il sovraffollamento del treno interregionale 3255 proveniente da Grosseto. Il treno 3255 è stato anticipato di 6 minuti , e dopo la stazione di Ladispoli alle ore 07:54 non effettua altre fermate prima di Roma S. Pietro. Alle ore 08:00 partirà da Ladispoli il nuovo treno 7161 che effettuerà tutte le fermate fino a Roma Termini, consentendo finalmente ai pendolari delle stazioni successive, di riuscire a salire a bordo, e forse addirittura a sedersi.  Tenete presente che il sabato il servizio nella fascia delle 08:00 circa sarà garantito dal treno 7157 con fermata a Ladispoli alle 07:54, Torre in Pietra 08:00 e Maccarese 08:06, mentre la domenica dal treno 7155 con fermata a Ladispoli alle 07:57, Torre in Pietra 08:03 e Maccarese 08:09. Per chi fosse interessato a questa fascia oraria anche il sabato e domenica, è sufficiente stare in stazione 5 minuti prima, e non dovrà ricordare 3 orari differenti per pochi minuti per 3 tipologie di giornata. Sono stati apportati anche altre piccole modifiche di 1 o 2 minuti, e qui riportiamo quelle con maggior minuti. Da Civitavecchia verso Roma: Treno 12227 partenza posticipata di minuti 10 : Civitavecchia 06:30 (anziché 06:20) Ladispoli 06:55 (anziché 06:45); Treno 3255 partenza anticipata di minuti 6 : Civitavecchia 07:30 (anziché 07:36) Ladispoli 07:54 (anziché 08:00). Da Roma verso Civitavecchia: Treno 12234 partenza anticipata di minuti 13 : Roma Termini 08:29 (anziché 08:42) Ladispoli 09:18 (anziché 09:29) Civitavecchia 09:50 (anziché 10:00); Treno 3256 partenza anticipata di minuti 6 : Roma Termini 16:58 (anziché 17:04) Ladispoli 17:41 (anziché 17:46) Civitavecchia 18:11; Treno 12256 partenza posticipata di minuti 3 : Roma Termini 17:15 (anziché 17:12) Ladispoli 18:02 (anziché 17:59) Civitavecchia 18:33 (anziché 18:30). Il nostro costante impegno, che abbiamo dimostrato con la presenza intorno ai tavoli di lavoro con tutti gli Enti preposti, ha ottenuto buoni risultati nell’anno che si sta concludendo. Nel raggiungimento di questi esiti è stato determinante l’apporto fornito dalla Regione Lazio e da Trenitalia, con le quali abbiamo instaurato un proficuo rapporto di dialogo maturato durante i numerosi incontri ai quali congiuntamente abbiamo partecipato. Questo deve essere un segnale per tutti i pendolari, che qualcosa si è iniziato a muovere nella giusta direzione, e ci auspichiamo che il nuovo modello di esercizio , già avviato in alcune linee ferroviarie regionali, possa essere introdotto anche sulla FR5, a partire dalla prossima estate. Dopo diversi anni in cui mi è stato concesso dai comitati dei pendolari delle stazioni della FR5, di ricoprire il ruolo di Presidente del Comitato Pendolari Litoranea Roma Nord, a scadenza del mandato che coincide con il prossimo 31 dicembre, non ci sarà la mia disponibilità a ricoprire per il futuro questo importante ed oneroso incarico. La comunicazione già fatta a tutti i comitati di linea, ha fatto avviare le relative valutazioni e consultazioni per la nomina del nuovo presidente. Auguro al futuro Presidente i migliori auguri sapendo che il lavoro e l’impegno che dovrà sostenere è enorme, auspicandogli prossimi successi, di cui tutti noi pendolari ne beneficeremo. In ultimo desidero esprimere un augurio di buon lavoro a tutta la stampa locale e nazionale che in questi mesi, pubblicando commenti, articoli e note del nostro Comitato, ha permesso che i cittadini tutti venissero interessati e messi a conoscenza, anche se in tempi e modi diversi da testata a testata, del nostro impegno. Infine un buon 2013 a tutti i pendolari della Fr5 che in questi mesi ci hanno sostenuto, incoraggiato ed esortato a proseguire nel nostro impegno civile in favore di un trasporto ferroviario pendolare moderno, efficace e puntuale”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli