20 settembre 2017

Treni, siglato nuovo contratto Regione-Fs

Questa nuovo accordo, fortemente voluto dalla giunta Polverini, va a modificare quello sottoscritto l’8 febbraio 2010 dalla giunta Marrazzo. Questo nuovo contratti ha una durata di 6 anni, è rinnovabile di altri 6 anni e vale 320 milioni di euro l’anno, di cui 266 di investimenti. Accesso con la carta “Tutto Treno Lazio” agli intercity ed Eurostar-city del territorio regionale, lotta all’evasione tariffaria, tutela dei diritti dei diversamente abili, schede di valutazione su pulizia e comfort sui convogli, servizio controllo qualità e abbassamento del limite di tolleranza sui ritardi con la previsione di un trend di miglioramento. E ancora: nuovi parametri per le condizioni di rinnovo, le detrazioni delle penali e l’acquisto di materiale rotabile. Queste le principali novità del contratto di servizio tra Regione Lazio e Ferrovie dello Stato Spa per il trasporto ferroviario. “Questa revisione del contratto di servizio – ha detto Renata Polverini – è un punto di partenza importante, era stato sottoscritto solo poche settimane prima del nostro insediamento ma a noi non sembrava che la qualità corrispondesse all’impegno economico della Regione. Abbiamo quindi lavorato per migliorare e ampliare il servizio per tutti i cittadini: treni più sicuri, in numero maggiore, più puntuali e più puliti. Tutto ciò avverrà anche grazie al ‘servizio controllo qualità’: 30 operatori di Lazio Service, muniti di pettorina blu con il logo della Regione, monitoreranno i convogli, verificando comfort, accessibilità e puntualità”. Novità in arrivo anche sulla linea ferroviaria Roma-Fiumicino “Leonardo Express”. Grazie ad un protocollo sottoscritto, sempre ieri, dalla Regione Lazio con la Rete Ferroviaria Italiana, Rfi, entro giugno saranno introdotti sulla tratta nuovi convogli e, nell’ottica di una lotta all’evasione tariffaria, a settembre prossimo saranno installati dei tornelli nella stazione dello scalo aeroportuale.  I pendolari con tessera Metrebus, con questo contratto, grazie a una card da 13 euro al mese avranno accesso a 54 tra intercity e eurostarcity al giorno che transitano sul territorio laziale. E ancora, a fine anno, a seguito dei lavori di sistemazione della piastra di Roma-Termini, i treni diretti a Fiumicino saranno spostati nei binari di “testa” della stazione di Termini, facilitando così il raggiungimento delle linee della metropolitana.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli