25 settembre 2017

Trofeo Wojtyla, Fregene vetrina nazionale

È il torneo di calcio internazionale giovanile dedicato alla memoria del Pontefice polacco, con lo slogan “Insieme per la pace con i giovani e lo sport”. Lo scopo della kermesse, presentata nella sala del Consiglio Federale della Figc, è ancora una volta quello di favorire l’incontro, in un contesto di sano agonismo sportivo, di giovani atleti alla soglia del professionismo e già punto di riferimento per tanti ragazzi nel mondo. Organizzata dalla Provincia di Roma – Assessorato allo sport e al turismo e alle politiche giovanili – insieme al Comitato Regionale Lazio della Lega Nazionale Dilettanti, la manifestazione può contare sul sostegno del Coni, della Federcalcio, della Lega Serie A e della Lnd, che accompagnano il torneo sin dalla prima edizione.  “È un’iniziativa importante – ha detto in conferenza stampa il presidente della Figc, Giancarlo Abete, che ha fatto gli onori di casa – che ben si colloca in previsione degli Europei del 2012. Nel girone eliminatorio saremo a Cracovia, e questo non potrà non farci pensare a Wojtyla, e poi nel Trofeo ci saranno gli amici croati, che la Nazionale di Prandelli ritroverà in Polonia”. Ricordando la passione di Papa Wojtyla per il calcio (“Mi raccontò di aver giocato in porta”) e il successo delle prime sei edizioni, il vice presidente vicario della Lnd Alberto Mambelli ha portato il saluto del presidente Carlo Tavecchio, assente per impegni di lavoro: “La Lnd non può non essere presente in queste occasioni – ha sottolineato Mambelli – visto che la nostra filosofia è la politica dei giovani e questo torneo rappresenta una vetrina importante per questi ragazzi alla soglia del professionismo”. Tra gli intervenuti alla conferenza stampa l’assessore allo sport della Provincia di Roma Patrizia Pristipino, il presidente del Cr Lazio Melchiorre Zarelli, il vice sindaco di Fiumicino Antonio Prete e l’assessore allo sport di Terracina Gianfranco Azzola. “Questo è il quarto torneo – ha dichiarato l’assessore Prestipino – che si svolge sotto il mio assessorato. Con la nostra presenza vogliamo sottolineare l’alto valore sociale e culturale di questa manifestazione, un segnale forte di integrazione e di superamento delle barriere di ogni tipo”. Il primo match, in programma lunedì 12, è quello che metterà di fronte, a Fregene, la Roma e l’Hajduk Spalato; di questo girone fanno parte anche la Lazio,e la Rappresentativa Cr Lazio/Lnd, mentre nell’altro gruppo sono stati inseriti Napoli, Udinese, Rijeka (Croazia) e Sturm Graz (Austria). Mercoledì 21 dicembre la vincente del Trofeo Wojtyla sfiderà la Roma Primavera nel quarto Memorial Franco Sensi.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli