19 settembre 2017

Tutti insieme con la bici

La piazza antistante la scuola ha ospitato dalle  ore 17.00 alle 19.00  frotte di bambini festanti che pedalavano sfoggiando i giubetti della visibilità – in taglia XS – messi a disposizione dalla Consulta per la Sicurezza stradale della Provincia di Roma in collaborazione con l’ACI. Anche gli organizzatori sono rimasti stupiti della grande adesione dei bambini:  con bici da cross, bici normali, tricicli hanno pedalato  gioiosamente lungo  un percorso ciclistico scortati da due ciclisti adulti che precedevano e chiudevano i gruppi. I percorsi – semplice per i piccoli, più articolato quello dei grandi- richiedevano ai bambini di mettere in pratica la loro padronanza nella guida del mezzo ma anche il rispetto delle più semplici norme di comportamento che caratterizzano il ciclista corretto. Alla fine ogni partecipante ha ricevuto un simbolico “Patentino del buon ciclista” e un depliant con consigli interessanti per i piccoli ciclisti e i loro genitori.Erano presenti all’evento oltre al Dirigente scolastico e gli insegnanti del 157° c. d., gli aderenti all’Associazione nazionale Carabinieri, sezione “Salvo D’Acquisto”,  Paolo Riccobono, direttore dell’ufficio Marketing dell’ACI Roma, Luciano Fantini e Patrizia Quaresima dell’Associazione Italiana Famiglie e Vittime della Strada che sostengono l’iniziativa. La massiccia ed entusiastica adesione a questa manifestazione fa ben sperare per lo sviluppo del progetto formativo “A scuola di/in bici” che partirà con l’inizio del prossimo anno scolastico 2010/11.Il progetto ha come centro di interesse la bici, un mezzo di trasporto povero che ha ancora tanti estimatori  e molti appassionati. Nell’immaginario collettivo  è il simbolo dell’indipendenza e della prima autonomia per i piccoli, mentre per gli adulti rappresenta spesso l’immagine della  giovinezza, del rispetto dell’ambiente e l’idea di una migliore qualità della vita.Siamo certi che la proposta riceverà molti consensi nelle scuole del nostro comune: ogni classe che deciderà di partecipare potrà elaborare un suo percorso formativo, calibrato sulle caratteristiche dei bambini e sui loro interessi. Ad esempio  la conoscenza delle vari parti della bici, il suo funzionamento, la lettura di storie dove è presente la bici, l’uso pratico del mezzo per realizzare percorsi sempre più impegnativi  e la sua manutenzione ecc. senza dimenticare il problema della sicurezza sulla strada e i benefici dell’uso di questo mezzo sulla salute. Gli interessati possono contattare la BdP o la LUDUS per ricevere maggiori informazioni (www.bibliotecadeipiccoli.org; www.157cd.it).

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli