25 settembre 2017

Tutto può succedere 2, si gira al Villaggio

tutto può succedere

Oggi e domani, 13 e 14 giugno, e il 20 e 21 giugno il Villaggio dei Pescatori ospiterà la troupe e il cast impegnati nelle riprese della seconda stagione di “Tutto può succedere”, la serie family di Rai1 andata in onda in 13 serate dal 27 dicembre scorso che ha ottenuto una buona media di ascolti e giudizi positivi dalla critica. Così Aldo Grasso sul Corriere della Sera: “La fiction è una sorta di remake italiano di un intenso telefilm Usa, Parenthood, un racconto profondo ed emotivo sui ruoli di genitori e figli nelle diverse fasi della vita, seguendo diverse generazioni. L’adattamento italiano è una produzione molto accurata, si vede che Cattleya ha investito nel progetto, con un cast “cinematografico”, uno stile visivo sopra la media, delle partecipazioni musicali interessanti, da Raphael Gualazzi ai Negramaro. Fiction sopra gli standard medi italiani “. Tutto può succedere racconta la storia di quattro fratelli (due maschi e due femmine) molto diversi tra loro, i loro genitori e i figli, bambini e adolescenti, che fanno parte di una sorta di mondo a sé, quello dei Ferraro. Una sola, grande, coinvolgente, famiglia. E una casa con giardino, poco fuori Roma, dove tutti si ritrovano per raccontarsi e confrontarsi. Un luogo dove litigare, ridere, piangere, amare, odiare. Insomma la quotidianità di una famiglia numerosa, dove quotidianità non vuol dire mancanza di sorprese, colpi di scena e sconvolgimenti. “Tutto può succedere” è una coproduzione Rai Fiction – Cattleya, prodotta da Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini e Marco Chimenz, per la regia di Lucio Pellegrini, con Pietro Sermonti, Maya Sansa, Ana Caterina Morariu, Alessandro Tiberi, Camilla Filippi, Fabio Ghidoni e con Licia Maglietta e Giorgio Colangeli.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli