22 ottobre 2017

Un’altra domenica di passione

Al consueto fiume di veicoli provenienti da Roma, si sono aggiunti una serie di imprevisti che non ha fatto altro che mettere a nudo tutti limiti della rete viaria del territorio. Su viale della Pineta, ieri mattina, una vettura cercando di invertire il senso di marcia senza servirsi dell’apposita rotatoria si è scontrata con una moto. Nel pomeriggio, invece, un altro impatto tra una moto e una macchina è avvenuto all’incrocio tra via del Campo Salino e via delle Tamerici. Nella circostanza l’automobilista che procedeva su via delle Tamerici, stava svoltando in via del Campo Salino quando il motociclista l’ha centrato e si è reso protagonista di una caduta rovinosa. Nel frattempo intorno alle 17.00 in via Monti dell’Ara a Maccarese ha preso fuoco un’ auto in sosta, molto probabilmente a seguito di un processo di autocombustione, alimentando così anche l’incendio di sterpaglie. Inevitabilmente il traffico in tutta la zona tra Maccarese e Passoscuro è andato in tilt. Via Monti dell’Ara è una stradina stretta, a doppio senso di marcia, dove le auto nei giorni estivi di festa fanno fatica a transitare e dove i mezzi dei vigili del fuoco sono arrivati anche questa volta a fatica. Infatti i vigili per arrivare il prima possibile, conoscendo bene anche la situazione locale della viabilità, hanno usato una “boschiva” cioè una autopompa di piccole dimensioni e molto agile. L’operazione di spegnimento è durata circa un’ora bloccando i bagnanti che in quel momento stavano andando via dalla spiaggia ed erano diretti verso l’Aurelia. Le auto si sono rimesse in movimento poco dopo le 18.00 e la viabilità ha subito forti rallentamenti. Ma per i bagnanti l’odissea non era ancora finita. Code e disagi anche sulla Roma-Fiumicino per un incidente al km 12 in direzione città. Un’automobile si è cappottata, rimanendo al centro della carreggiata. Gli occupanti della vettura hanno riportato ferite lievi. Pesantissime le ripercussioni per il rientro dal mare, con il serpentone immobile di auto che si è allungato progressivamente fino alla Roma-Civitavecchia. La situazione si è normalizzata intorno alle 20.00. Insomma, è stata una domenica molto calda.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli