24 settembre 2017

Vela, penultima tappa del Campionato Invernale

La prova non prevedeva un percorso a bastone, ma una regata “costiera” cinque bordi per un totale di 10 miglia per tutti i raggruppamenti, solo per le vele bianche un percorso ridotto di 6 miglia. Una bella giornata di primavera con cielo sereno, mare leggermente increspato e vento leggero. La partenza per la Classe Regata  è stata data alle 10,30 con un vento proveniente da 120 gradi e con un intensità intorno a 5 nodi.  Quando le prime barche avevano superato la metà del percorso il vento è leggermente aumentato, non superando mai gli 8 nodi, per poi andare diminuendo. Il calo di vento ha penalizzato il raggruppamento Crociera, infatti non tutte le imbarcazioni sono giunte in tempo utile sulla linea d’arrivo. Il vento leggero girato fino a 180 gradi durante la regata ha impegnato a bordo soprattutto i tattici, che hanno dovuto interpretare le condizioni e stabilire le manovre per riuscire a sfruttare al meglio il poco vento. Nella classe Regata primo all’arrivo, nonostante una partenza non delle migliori, Pino Stillitano con Nautilus Wave, seguito da Asso di Fiori e dal sempre più determinato “non mollare mai”. Nella Classe Regata ORC, al primo posto Nautilus Wawe di Pino Stillitano, seguito da “non mollare mai” di Paolo Fabrizi e da Splendida stella di Paolo Cavarocchi, anche nella classifica IRC troviamo al primo posto Nautilus Wawe, seguito da “non mollare mai” e da Old Fox di Paolo Colangelo. Nella Classe Crociera Veloce, in testa alla classifica troviamo Diabolika di Giorgio Landolina, seconda Milù di Andrea Pietrolucci, che conferma la sua competitività e, al terzo posto Salino di Salvatori Franco. La novità della sesta giornata la troviamo nella classe Crociera, il primo posto in classifica se lo aggiudica Eulimene di Pietro ed Emanuele Fois, il secondo posto va a  Utopia di Fabrizio Proietti  e il terzo posto a Blue Magic di Sergio Lucchetti, Nella Minialtura sempre al comando Pierluigi Capozzi con Esterina, seguito da Stefano Punzo con Esterica 3 e da Beep beep j di Vanni-Venezia, mentre nelle Vele bianche attesta la sua supremazia Skorpion di Enrico Costanzo, seguito da Gretha II di Giuseppe Accardi e da Maya di Gabriele Morales. Durante le premiazione di giornata è stato assegnato ai primi in classifica overall il Trofeo Don Silvano, messo in palio dall’Achab Yacht Club. Si aggiudicano il Trofeo: classe regata Irc e Orc  Nautilus Wave di Pino Stillitano,  classe crociera veloce Milù di Andrea Petrucci, classe crociera Utopia di Andrea Proietti, minialtura Esterina di Pierluigi Capozzi e vele bianche Skorpion di Andrea Costanzo.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli