23 settembre 2017

Via Ortona, dopo la protesta arriva l’asfalto?

Via Ortona, dopo la protesta arriva l’asfalto?

Nel pomeriggio di sabato 31 gennaio i residenti della zona del Cantiere a Fregene sono scesi in strada per la quinta volta. Gli abitanti di via Coroglio, via Duino, via Ortona, via Andora, via Cervia e Via Maiori protestano per le condizioni in cui versa la zona.  Si sono radunati in via Ortona, all’incrocio con via Coroglio, per poi spostarsi anche su viale della Pineta. “Ma le strade?”, “- tasse + servizi”, “Noi Tasi, voi Muti! Basta! Chiediamo i fatti”, “Dov’è finita la perla del tirreno”, “Tasi quali servizi?”, “23 anni d’attesa”. Questo era scritto nei cartelloni con il quale hanno protestato i cittadini. “Strade dissestate, piene di buche, pericolose e impraticabili in caso di pioggia; mancanza di illuminazione e/o insufficiente; mancanza di marciapiedi e segnaletica stradale; manutenzione ordinaria dell’aiuola di via Ortona; presenza di alcune piante pericolanti in via Ortona, nonché di rovi che invadono parte della strada – dicono i manifestanti – Per questo ci siamo uniti e ci stiamo battendo affinché chi di competenza intervenga per garantire le condizioni di sicurezza. Chiediamo i fatti anche perché a fronte della Tasi da pagare regolarmente, finora abbiamo ricevuto solo promesse”. Ma dopo tutte queste proteste qualcosa si muove. Sembra infatti che il Gruppo Federici a breve farà partire i lavori di riqualificazione nella zona di via Ortona.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli