23 ottobre 2017

Villaggio, una piccola rivoluzione

Villaggio_strada_nuova_3_m Villaggio_lungomare_2_m

La strada principale è stata completamente rifatta, dove prima c’erano buche e crateri, ora scorre un manto stradale perfetto. I marciapiedi di via Silvi Marina confinanti con il bosco sono stati puliti dalla vegetazione, ovunque nuova segnaletica per delimitare i parcheggi. E non solo, all’ingresso la piazzola sterrata è stata ripulita e la parte centrale asfaltata, tanto che ora le auto possono arrivare al maxi parcheggio direttamente da via Iesolo. È bastato questo a trasformare il Villaggio che, da un giorno all’altro, ha acquistato tutt’altro decoro.
Nuove soluzioni anche alla viabilità, oltre al senso unico in entrata, scattato come sempre dal 31 maggio, dal lungomare non si entra più direttamente ma bisogna passare obbligatoriamente per via Miramare e poi congiungersi a via Iesolo. Inoltre su via Silvi Marina, nella parte più larga della carreggiata, è stato istituito il doppio senso di marcia per facilitare il passaggio delle ambulanze.
“Ringraziamo l’amministrazione comunale e l’assessorato al Territorio per questi interventi attesi da tempo – commenta Rita Lentini, presidente della associazione Il Villaggio dei Pescatori – l’obiettivo di riqualificare l’area resta per noi prioritario”.
Saranno proprio gli iscritti alla associazione a completare il restyling del borgo, nella prospettiva di collaborazione tra ente pubblico e privati, quest’ultimi si occuperanno  delle manutenzioni e degli arredi. “I varchi a mare verranno adottati secondo un piano già prestabilito – spiega il gestore di uno stabilimento – marciapiedi e cigli stradali saranno a nostra cura, metteremo prato e fiori ovunque. Anche all’entrata nella piazzola, in attesa di un progetto più articolato di arredo, installeremo nuove piante. Particolare attenzione anche alle postazioni ecologiche, arriveranno nuovi cassonetti per la raccolta differenziata, realizzeremo una cartellonistica mirata e puliremo le aree. Il Villaggio dei Pescatori con poco può diventare un vero gioiello”.
Alla operazione “rinascita” partecipa anche Il Wwf che ha da poco inaugurato proprio lì l’oasi Bosco Foce dell’Arrone che verrà aperta al pubblico anche con un cancello sul lato via Silvi Marina. E inoltre, i volontari dell’associazione ambientalista insieme a quelli del Villaggio, parteciperanno insieme il 9 giugno ad una giornata di pulizia della macchia mediterranea.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli