17 ottobre 2017

Villaggio, Prete:

Eravamo infatti d’accordo che dopo tali verifiche ci saremmo incontrati di nuovo. Sinceramente ci dispiace che alcuni di loro si lasciano strumentalizzare in questo modo da alcuni esponenti dell’opposizione. Il progetto di riqualificazione – ha spiegato l’assessore – è stato redatto dallo studio di architettura Colasanto e Nobile, di rilevante e riconosciuta professionalità, anche a seguito di indicazioni e suggerimenti pervenuti proprio da rappresentanti del territorio, da cittadini della zona, dal consorzio i quali hanno seguito tutte le fasi della progettazione. Il risultato finale quindi preventivamente concertato, è stato già approvato dall’Agenzia del Demanio, dalla Capitaneria di Porto, dall’Area Ambiente ed Aera Pianificazione del comune di Fiumicino. Nel redigerlo è stata data priorità alla riqualificazione e allo sviluppo di una rete di percorsi protetti, cerniera tra la zona balneare e le emergenze ambientali e paesaggistiche del luogo. Un uso attento dei materiali che sono soprattutto legno e pietra per le pavimentazioni e la riscoperta dei varchi a mare come direttrice di accesso e di vivibilità della spiaggia. Elementi che caratterizzano un progetto rispettoso del luogo e della sua originale disposizione architettonica ed urbanistica, che mira decisamente a valorizzare la storia del Villaggio dei Pescatori. Il finanziamento di 780.975 euro è stato assegnato dalla regione Lazio nell’ambito del “Programma integrato di interventi per lo sviluppo del litorale del Lazio”, dopo che l’Amministrazione Comunale aveva risposto ad uno specifico bando, ed è stato positivamente giudicato da una apposita commissione ottenendo ben 115,22 punti. Inoltre, essendo l’importo regionale insufficiente per completare l’opera l’amministrazione comunale ha stanziato altre 400.000 euro con delibera della giunta comunale. Il doppio senso di via lungomare di Ponente è tutt’altro che un provvedimento orientato ad incentivare l’uso dell’automobile – ha concluso Prete – anzi è finalizzato soprattutto a garantire la possibilità di pedonalizzare via Sestri Levante che verrà parzialmente pavimentata e dotata di un suggestivo impianto di pubblica illuminazione. Inoltre non sono previste riduzioni significative dei parcheggi presenti, in ragione del programmato allargamento della sede stradale, nell’ambito del sedime di proprietà comunale”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli