17 ottobre 2017

Un testimone diretto ma anche miracolato dal destino. “Andavo verso Fregene su via Coccia di Morto – racconta Alessia, residente ad Ostia – c’era molto traffico su entrambe le corsie di marcia. Ad un certo punto, davanti a me, un’auto grigia, si è messa all’improvviso sulla corsia di sorpasso. Non ci potevo credere, non c’era spazio per superare e mi stava prendendo in pieno. Non so come è successo, mi sono buttata tutta sulla destra e l’auto è passata senza toccarmi ma ha preso in pieno quella blu, subito dietro a me. Ho visto dallo specchietto i pezzi della carrozzeria volare in aria e ho chiamato subito il 113. Non riesco proprio a capire quel sorpasso, non era possibile, non si poteva in nessun modo passare”. Oggi i giornali davano una ricostruzione diversa dei fatti ma Alessia è disposta ad andare a rilasciare una sua dichiarazione al comando dei Vigili. “Penso alla famiglia del ragazzo, ai suoi genitori – dice – per me è molto importante ristabilire i fatti”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli