26 settembre 2017

Voto domiciliare, la domanda

Ai sensi dell’art. 1, comma 1, del decreto-legge 3 gennaio 2006, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n. 22, come modificato dalla legge 7 maggio 2009, n. 46, gli elettori “affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio dei servizi di cui all’articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104” (servizi di trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare il raggiungimento del seggio da parte di elettori disabili),  e gli elettori “affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nelle predette dimore”. La richiesta non ha costi per l’elettore. Pertanto gli elettori interessati dovranno inviare la dichiarazione entro il 4 febbraio 2013 (20° giorno antecedente la data della votazione). Il documento può essere ritirato presso l’ufficio elettorale del comune di Fiumicino oppure può essere scaricato dal seguente link: http://www.comune.fiumicino.rm.gov.it/up/m297/documenti/fb980b48b5c26b9e.pdf. L’ufficio elettorale comunale è a disposizione per ulteriore chiarimenti ai seguenti numeri telefonici: 06.65.21.02.11/212/213 – fax 06.65.21.02.14.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli