22 ottobre 2017

Balneari in piazza: “no alle aste per le spiagge”

Almeno 2 mila le persone che hanno partecipato alla protesta davanti al palazzo del Senato. Ampia la rappresentanza di Fregene con esponenti di tutte e tre le sigle presenti, Sib, Slait e Uir Confindustria. A difesa della categoria, che rischia di perdere nel 2015 la gestione degli stabilimenti che potrebbero essere affidati ai privati con aste pubbliche, è intervenuto il sindaco di Roma Gianni Alemanno “sono al fianco di questa lotta dei balneari – ha dichiarato Alemanno – mi farò portavoce di questa protesta anche a Bruxelles, a tanti piccoli gestori potrebbero subentrare interessi molto più grandi, compresi quelli della malavita organizzata”. Anche Antonio Di Pietro è intervenuto “sono vicino a questo grande problema, tutti ne parlano ma nessuno lo affronta, invito i balneari a sensibilizzare tutti gli esponenti politici”. Esponenti della Balnearia – Uir Confindustria di Fiumicino hanno espresso apprezzamento per la solidarietà ricevuta “auspichiamo, e siamo sicuri che arriverà presto, il sostegno anche del nostro sindaco, Mario Canapini”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli