23 settembre 2017

Crolla un pino su viale di Porto

pino_crollato_v.le_Porto_24feb11_prima_lgt pino_crollato_v.le_Porto_24feb11_lgt

L’albero si è sradicato e ha squarciato muro di cinta e siepe dell’abitazione, andando a terminare la discesa su un gazebo che si trovava nel cortile. Fuori uso anche l’energia elettrica dell’abitazione. Per fortuna al momento in quel punto non c’era nessuno. “Ero in casa – dice Lucia Nosari, proprietaria della villetta – e all’improvviso ho sentito uno strano fruscìo. Sono corsa sul balcone e mi sono trovata davanti al pino che aveva invaso gran parte del giardino”. Il fatto, però, era stato annunciato. “Già quattro anni fa avevamo presentato un esposto al comune di Fiumicino denunciandone la pericolosità– dice Lucia – ma dopo uno scambio di competenze tra la Maccarese e l’amministrazione, ci è stato detto che l’albero stava bene e che non creava nessun rischio per l’incolumità pubblica”. E invece è bastato un po’ di vento per farlo venire giù e rischiare di provocare una tragedia. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia Locale, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco. Quest’ultimi hanno ispezionato una tubatura di gas che passa sotto il pino e hanno constatato che la caduta non ha provocato perdite, ma non hanno provveduto alla rimozione dell’albero. “Adesso siamo noi a dover sollecitare il Comune per farlo rimuovere – fa notare Lucia – I Vigili del Fuoco non l’hanno fatto perché il pino non è caduto sul suolo pubblico e quindi non c’è stata, a loro avviso, urgenza di intervenire in tal senso”.  La speranza, ora, è che venga tolto al più presto.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli