21 ottobre 2017

Erosione, “siamo ancora in piedi”

“I sacchetti di sabbia messi davanti alle strutture ci hanno aiutato, il mare non ha conquistato altri metri – continuano i gestori del Point Break – ma bisogna dire il vento è stato meno intenso del previsto, altrimenti…”
Scampato l’ennesimo pericolo, si guarda ora a cosa si può fare nel breve periodo. Il tempo stringe, l’inverno è alle porte e senza un intervento immediato gli stabilimenti rischiano di scomparire, letteralmente.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli