24 settembre 2017

Esce dalla doccia, narcotizzata e derubata

Spiacevole disavventura per la cinquantatreenne B.R. che sabato sera è stata rapinata nella casa delle vacanze a Fregene da banditi che per portarle via denaro e gioielli l’hanno addormentata. L’episodio è avvenuto in via Agropoli, una strada della periferia di Fregene che confina con le campagne. Secondo il racconto fornito alla polizia dalla vittima, erano le otto e mezza di sera quando la casalinga è uscita dalla doccia con indosso solo l’accappatoio e si è sentita mancare. Secondo i primi accertamenti, non è ben chiaro se la donna abbia visto distintamente due persone o se ne abbia intuito la presenza. Fatto è che la donna ha perso i sensi, forse narcotizzata con un tampone sotto il naso, ed è caduta a terra come svenuta in un sonno profondo e improvviso. «Avrò dormito per circa mezz’ora» avrebbe riferito agli investigatori avvertiti da lei stessa dopo che si è accorta che nell’abitazione mancavano contanti e gioielli. Secondo una prima stima del danno, oltre a cento euro in banconote i rapinatori avrebbero portato via tutto l’oro della famiglia, pari a circa cinquemila euro di valore. Sulla vicenda indagano gli agenti del commissariato di Fiumicino. B.R. non presenta contusioni nè segni di violenza. Al sopralluogo sarebbe emerso che gli sconosciuti sarebbero entrati da una porta lasciata aperta sul retro dell’abitazione. Giulio Mancini

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli