23 ottobre 2017

La Rete per la sicurezza, gi

Nell’ultima settimana si sono aggiunti il 106° Circolo “E. Marchiafava” Maccarese – Fregene, il Comitato Genitori Insegnanti di Fregene, le Associazioni “Leg.ARCO” e “La Filastrocca”, il Comprensorio Pesce Luna, il Centro Studi Io Noi Onlus di Fiumicino, la CGIL Roma Ovest… Mentre si lavora, tra l’altro, alla preparazione di una “mappa del rischio” delle strade del comune, si sta pensando ad una serie di iniziative per diffondere messaggi che invitino alla prudenza, come magliette per i bambini o adesivi per le auto con slogan adeguati. Nel frattempo, la rete si è resa disponibile a partecipare ad un tavolo che l’Amministrazione Comunale, su sollecitazione della Procura, ha pensato di organizzare per l’individuazione di un sistema integrato di prevenzione dei rischi; in occasione di un primo incontro preliminare che si è tenuto giovedì scorso, alcuni membri della rete, alla quale è stato chiesto di farsi partecipi solo quando il tavolo fosse già avviato, hanno deciso di presenziare, con uno striscione, … fermi davanti all’ingresso del Municipio (vedi foto).  Sabato mattina, sempre davanti al Comune, si è poi tenuta una manifestazione per ribadire la necessità di affrontare i problemi legati alla viabilità ed alla sicurezza per i pedoni, manifestazione nella quale sono anche state presentate le richieste specifiche di una delle Associazioni Aderenti, il Comitato Cittadino Pleiadi, il quale chiede iniziative per la riqualificazione e la sicurezza del quadrante Est del Comune. Sono state consegnate alla segreteria del Sindaco (impegnato in quel momento) due lettere, una della Rete ed una del Comitato Pleiadi, a fronte delle quali c’è stata la promessa di fissare un appuntamento col Sindaco stesso per i giorni seguenti. Queste giornate sono anche segnate da numerosi interventi in trasmissioni televisive di vario genere (telegiornali, talk-show, ecc.) sia di parenti delle vittime che di partecipanti alla rete, che hanno il fine di non solo di non far dimenticare quanto è accaduto, ma anche di animare una riflessione sui temi della mobilità e dello sviluppo che in vari momenti si propone di coinvolgere i più giovani, vera chiave di volta dell’impegno per una mobilità più sicura e responsabile.  Per aderire alla Rete, come singoli o come associazioni, o per avere informazioni sulle attività, si può indirizzare una mail a cittadiniperlasicurezza@gmail.com  

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli