21 ottobre 2017

La rivolta degli Zero, i cittadini in croce

“Chiediamo al Ministro Clini, al governo  e alle autorità competenti di attuare la strategia Rifiuti Zero per la gestione dei rifiuti di Roma: raccolta differenziata porta a porta spinta, riuso, riciclo, riduzione dei rifiuti – dicono i membri del Coordinamento –   Basta con la vecchia politica delle discariche e degli inceneritori. Basta inquinare il territorio e avvelenare i cittadini. Crediamo in un’Italia migliore, attenta all’ambiente e alla salute, finalmente cosciente delle sue ricchezze naturali, culturali, umane. In concomitanza con l’iniziativa e sempre davanti al Ministero dell’Ambiente, un cittadino sarà in sciopero della fame per tutto l’arco della protesta. Ogni giorno invierà una lettera aperta diretta ai principali soggetti coinvolti nel problema dei rifiuti (l’iniziativa “Tre cappuccini e una lettera al giorno” potrà essere seguita sul sito www.larivoltadeglizero.it). Informazioni su www.coordinamentorifiutizeroperillazio.it.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli