21 settembre 2017

Maccarese, pari e rammarico

I ragazzi di mister Perrotti fanno la partita e già al 2’ si rendono pericolosi con il neo attaccante Antonio Giglio (nella foto), appena prelevato dall’Isola Liri. Al 5’ invitante cross di Amico, che però attraversa tutto il campo e si perde in fallo laterale. Alla sua prima e unica vera occasione dell’incontro, l’Arzachena fa centro con una potente conclusione di Hasa Axhi al 7’. Gli uomini del presidente Della Longa reagiscono e sfiorano il pareggio al 10’ con Mercurio sugli sviluppi di un corner. Al 13’ è Babu ad andare vicino alla marcatura di testa. È solo il preludio al gol del pareggio, che arriva al 16’ con Giglio bravo ad avere alla meglio sui difensori avversari in piena area (nella foto l’esultanza). Al 28’ Babu fa partire un assist con il contagiri per Marcheggiani, ma l’attaccante di casa non ci arriva. Al 29’ l’Arzachena si rende pericoloso con un tiro senza pretesa di Spano, che complice una zolla per poco non inganna Ulissi. Al 35’ è ancora il Maccarese a rendersi pericoloso, ma il tiro dalla distanza di Beccarini finisce a lato. Nel finale di tempo ci provano anche Marcheggiani e Proia, ma i loro tentativi risultano vani. Nella seconda frazione di gioco gli equilibri del match non cambiano, il Maccarese comanda il gioco e cerca la vittoria. Al 4’ pericoloso contropiede di Giglio, sventato dall’estremo difensore ospite Ruzittu. Al 5’ è Amico a mettere i brividi all’Arzachena, ma la sua conclusione finisce alta. Non è giornata per i ragazzi di mister Perrotti, e lo si capisce anche al 17’ quando Ruzittu para un calcio di rigore a Marcheggiani. Il match in pratica finisce qui. “C’è rammarico per questo risultato – dice il tecnico Fabrizio Perrotti -. Sinceramente questa era una partita che avremmo meritato di vincere. Adesso dobbiamo guardare avanti. Sono soddisfatto dei miei ragazzi, ma resta l’amaro in bocca”.

gol Giglio maccarese giada md

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli