22 settembre 2017

Montino su indagine: nulla da nascondere

Non avendo a tutt’oggi ricevuto alcun atto della Procura di Rieti, apprendo da fonti di stampa che sarebbero in corso indagini per le spese del Gruppo Pd della Regione Lazio relative all’anno 2011. Ho già dato mandato al mio avvocato di accertarsi dei fatti presso la Procura e di manifestare la mia completa disponibilità a collaborare e a essere audito il prima possibile. Ricordo che l’iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto e di garanzia. Nel contempo ho anche dato incarico di procedere contro chiunque si renderà responsabile di diffondere notizie false sul mio conto. Tutti gli atti oggetto delle indagini dal 20 febbraio del 2012 sono state depositate al Comitato regionale di controllo contabile. Da Capogruppo del Pd regionale, all’epoca dei fatti, ho anche voluto che il bilancio con il rendiconto puntuale di ogni dettaglio fosse pubblicato online sul sito del Gruppo del Pd. Non ho nulla da nascondere, ho sempre agito in assoluta trasparenza e personalmente non ho utilizzato un centesimo di quei soldi. Con totale spirito di collaborazione farò in modo che la verità e le eventuali altrui responsabilità vengano accertate fino in fondo”.

 

 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli