21 ottobre 2017

Sib, per protesta domani al mare gratis

“Offrendo una giornata al mare vogliamo rammentare il ruolo positivo che l’impresa balneare svolge nelle vacanze degli italiani” afferma Riccardo Borgo, Presidente del Sindacato”. “L’Unione Europea, che ha messo in discussione la continuità delle concessioni demaniali, non lo ha mai saputo e nemmeno percepisce il valore di questo servizio – continua Borgo – che certo non c’è e non può esserci in Belgio, in Germania, in altri Paesi del nord Europa e che non ha eguali neanche tra quelli che si affacciano sul Mediterraneo. Il Governo italiano e il Parlamento, poi, si sono dimenticati di noi. Non hanno speso neanche una parola per difendere la tradizione balneare italiana. Siamo certi che ci sia ancora tempo per farlo e con l’attuazione del federalismo demaniale contiamo in un aiuto concreto anche da parte delle regioni”. “Chiederemo soltanto ai clienti la cortesia di apporre una firma nell’apposito modulo per manifestare la propria solidarietà ai tanti problemi che attanagliano la nostra categoria – spiega Emma Pascali presidente del Sib Fiumicino – al termine della stagione estiva contiamo di raccogliere centinaia di migliaia di adesioni che consegneremo ai nostri rappresentanti politici per sensibilizzarli ad affrontare in maniera risolutiva il problema della continuità dei titoli di concessione, evitando di individuare nel 31 dicembre 2015 il giorno in cui deve finire il rapporto tra la Pubblica Amministrazione e il concessionario attuale”.  Quali saranno gli stabilimenti che aderiscono all’iniziativa? A Fregene sono: Patio, Toni, Lido, Delfino, Miraggio, Mastino, Glauco, Scialuppa. A Maccarese Il Miramare; a Focene il Lido e La Tranquillità; a Passoscuro Il Lido e il Cavalluccio Marino e a Fiumicino il Vittoria Beach, l’Oasi e il Florida Village. In questi stabilimenti balneari i servizi di spiaggia, lettini, ombrelloni e sdraie, saranno domani gratuiti per tutti fino ad esaurimento.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli