25 settembre 2017

Sistemare il lungomare

 “Negli ultimi anni la crisi finanziaria ha reso impossibile trovare le risorse necessarie per realizzare un’opera tanto ambiziosa – spiega il sindaco Mario Canapini – intanto lo ristruttureremo per renderlo almeno dignitoso. Le risorse ci sono, 500 mila euro dal bilancio comunale, mentre 1,2 milioni di euro arriverà dalla Regione Lazio. Una cifra sufficiente per intervenire, da sud a nord”.
E proprio mercoledì scorso la giunta comunale ha approvato il progetto inviato alla Pisana che prevede la ristrutturazione di quasi due chilometri di strada, dei tre complessivi. Resta escluso il “lungomare centro”, la parte di un chilometro a carico delle società dei Federici legata alla realizzazione del progetto immobiliare della Lente, tra via La Plaia e via Viserba.
L’operazione “decoro” prevede la sistemazione dell’asfalto di tutto il lungomare sud, quello più disastrato, la fascia perimetrale più esterna, limitrofa alla macchia mediterranea, verrà destinata a parcheggio e delimitata con recinzioni di legno. Davanti all’ingresso degli stabilimenti è prevista la passeggiata pedonale con marciapiede e una pista ciclabile. Identico lo schema sul resto del lungomare a partire da via la Plaia, in questo caso verranno sistemati anche i cigli delle aiuole, allargata la rotatoria sul piazzale, eliminato il “dente” davanti al Sogno del Mare e soprattutto nuovo asfalto ovunque per eliminare qualsiasi buca.
“In attesa del progetto definitivo, intanto ben venga quella riordinata generale che cancelli definitivamente quella sgradevole sensazione di degrado e abbandono”, commenta Enrico Vanzina, presidente della Pro Loco.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli