19 settembre 2017

Trasporti, Calicchio lancia l’allarme

“Crea disagi anche agli stessi dipendenti, senza stipendio da giugno e costretti con una frequenza disarmante a tappare le falle con i “clienti” imbufaliti che ormai rimangono a piedi un giorno sì e l’altro pure – prosegue Calicchio – I bus sono vecchi e si guastano quasi quotidianamente. Il nuovo bando è fermo in commissione mobilità, si parla di una proroga fino a giugno 2013, opzione impraticabile se non si dà una sterzata a un servizio che fa acqua da tutte le parti. Il Pd chiede: subito lo sblocco degli stipendi dei dipendenti Seatour e clausole rigide da applicare immediatamente, scivoli per le persone con disabilità funzionanti e autovetture con al massimo quattro anni di anzianità per evitare continui guasti e disagi”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli