19 settembre 2017

Enac:

“Il prossimo 28 marzo verrà riaperta la prima pista, finora chiusa per lavori. Poi, grazie all’ordinanza del Tar, che ha appena respinto il ricorso della società Micenus, en­tro 180 giorni verranno abbattuti i 425 pini delta pineta Coccia di Morto che impedivano di utiliz­zare a pieno regime la seconda pi­sta. Per la presenza dei pini, gli aerei intercontinentali, che hanno bisogno di tre chilometri di pi­sta, dovevano invece decollare con 500 metri di anticipo, e per questo non potevano mai partire a pieno carico: o c’era meno car­burante, o c’erano meno passeg­geri. Ora questo inconveniente sarà superato”.Era necessario l’abbattimen­to?“Il Tar ha dichiarato gli inter­venti urgenti e indifferibili. E poi, come risarcimento, pianteremo macchia mediterranea al posto dei pini abbattuti e 7.000 essenze altrove, dove ci indicherà la so­cietà Micenus, proprietaria del­l’area”.

 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli