21 settembre 2017

La discarica della discordia

“In questo quadro di piena assunzione di responsabilità, rimangono le nostre perplessità sulla scelta del sito di via Zagarolese, nell’ VIII Municipio – dice Alemanno – Questa scelta ci ha sorpreso in quanto ritenevamo e riteniamo che non sia opportuna in una zona dove già esiste un impianto fortemente impattante come quello di Rocca Cencia e in considerazione che il sito proposto ha dimensioni molto modeste. Abbiamo rappresentato al Prefetto questo punto di vista che continueremo a sostenere proponendo scelte diverse, tecnicamente valide, senza però creare nessun ostacolo alla azione commissariale”. “Parleremo con i sindaci – replica il presidente della Regione Lazio Renata Polverini – Al sindaco di Riano ho chiesto di gestire insieme questa situazione. Questa regione e Roma non possono permettersi di avere rifiuti per strada. Se necessario andrò personalmente a Riano a parlare con i cittadini. Lo ripeto a Riano e nell’ottavo municipio ci saranno solo discariche temporanee. Non ci sarà una seconda Malagrotta”. Polverini critica anche la partecipazione dell’ex governatore Piero Marrazzo ieri alla manifestazione contro la creazione della discarica di Riano. “Una persona che ha governato per cinque anni non può capeggiare una manifestazione contro chi ha dato una risposta che lui non ha saputo dare”, sottolinea. “A tutti i cittadini vorrei dire che per la prima volta il Lazio ha un piano dei rifiuti che chiude il ciclo – aggiunge – I due impianti indicati dal prefetto saranno temporanei. Chi dice il contrario fa allarmismo irresponsabile”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli