21 settembre 2017

La

Il lavoro si è svolto con le seguenti modalità: passaggio del trinciaerba da parte di un solo operaio, dal piazzale di Fregene a piazza Pedaso, senza raccogliere né l’erba sfalciata né i rifiuti sollevati al passaggio, cartacce, bottiglie, vetri. “Era meglio prima – commentano i balneari – così il pericolo incendi rimane, perchè gli arbusti secchi sono lì a terra. In più il lungomare sembra ancora più degradato con tutti quei rifiuti che sono usciti fuori dalla macchia. Complimenti ai Federici per il bel lavoretto”…

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli